Frullatore a immersione, con l’impugnatura non si scherza

Comodità e maneggevolezza sono fra gli elementi che vanno presi sul serio quando si sta per acquistare un buon frullatore a immersione. La loro qualità dipende dai materiali di cui sono fatti, che ne determinano anche il grado di sicurezza durante l’uso. Per quanto concerne la parte relativa al pezzo di immersione è prodotta, generalmente, in plastica indurita (Abs) o acciaio inox, ambedue con pro e contro. Riguardo la plastica solitamente si rompe prima o si macchia a contatto con cibi che contendono determinati pigmenti cromatici, tipo spinaci o carote, in compenso ha il vantaggio di essere un prodotto più economico, che si trova prevalentemente nei frullatori a immersione meno cari.

A differenza della plastica, invece, l’acciaio è un ottimo materiale di fattura che oltre a funzionare a regola d’arte mette al riparo da eventuali contagi provocati dal rilascio di sostanze nocive, cosa che la plastica può fare quando si surriscalda se non è certificata. Il rischio di mixer in plastica di dubbia provenienza e senza la certificazione Bpa è quello di diffondere ad alte gradazioni una sostanza lesiva della fertilità maschile che prende il nome di bisfenolo A. Ma veniamo alla maneggevolezza, appunto, che è un elemento di grande importanza nella valutazione globale dell’apparecchio. Se il frullatore non ha un impugnatura pratica e leggera, ma soprattutto antiscivolo, si rischia che ci sfugga di mano quando è in funzione.Meglio se è nella variante ‘vibrazione’ che non emette suoni fastidiosi che potrebbero disturbare e deconcentrare in corso d’opera. E il cavo non lo considerate? La sua lunghezza è un altro importante metro di valutazione. Da considerare, infatti, che non sempre la presa è a portata di mano e dovendo muoversi spesso essendo questo piccolo elettrodomestico un oggetto portatile che passa di tazza in pentola senza requie, si dovrà fare attenzione che sia provvisto di un cavo elettrico sufficientemente lungo per garantire la massima autonomia di movimento, trattandosi di un apparecchio tutt’altro che immobile. Gli accessori, se non tutti alcuni, potranno poi essere ripuliti in lavastoviglie, nel cassetto della posateria. Se avete deciso di averne uno non vi resta che dare un’occhiata alla vetrina virtuale su www.frullatoreaimmersione.it.